Discussione:
pubblicità di google
(troppo vecchio per rispondere)
r.a.m.memory-boomer64
2007-04-16 06:23:50 UTC
Permalink
Avrei bisogno di porre alcuni quesiti specifici sulla pubblicità di
google e in particolare avrei bisogno di sapere:
- Google dice iscrivetevi e provate, ma io vorrei sapere in concreto
quanto ci guadagno per ogni click prima di rendere il mio sito
"contaminato dalla pubblicità".
- Se per essere pagato devo aprire la partita IVA, chiedo questo perchè
tempo fa ricordo di aver letto che Google richiedeva come necessaria la
partita IVA, mentre sò che adesso la legislazione italiana non la
richiede fino ad una certa cifra.
- Se posso inserire la pubblicità solo in alcune sezioni (che van più
forte) del mio sito e se posso "customizzare" i banner perchè si
inseriscano bene per colore ed aspetto nelle pagine.
- Se devo, o posso indicare sopra alla colonna di ad-words che si tratta
di link ed (eventualmente) se posso indicare che si tratta di link
pubblicitari, per evitare di fare pubblicità ingannevole., rispetto a
link non pubblicitari.
Grazie,
Fester
2007-04-16 10:31:03 UTC
Permalink
Post by r.a.m.memory-boomer64
- Google dice iscrivetevi e provate, ma io vorrei sapere in concreto
quanto ci guadagno per ogni click prima di rendere il mio sito
"contaminato dalla pubblicità".
Mediamente 0,05-0,07 dollari a click. Col cambio dollaro-euro
decisamente sfavorevole diventano 0,038-0,054 euro. Mediamente.
Post by r.a.m.memory-boomer64
- Se per essere pagato devo aprire la partita IVA, chiedo questo perchè
Sì.
Post by r.a.m.memory-boomer64
tempo fa ricordo di aver letto che Google richiedeva come necessaria la
partita IVA, mentre sò che adesso la legislazione italiana non la
Google è straniera e non si interessa degli adempimenti fiscali di tutti
gli affiliati in giro per il mondo. Sta a questi conoscere e rispettare
le leggi del proprio stato.
Post by r.a.m.memory-boomer64
richiede fino ad una certa cifra.
Non è così. Per vendere spazi pubblicitari devi avere partita iva, anche
se fatturi un dollaro all'anno.
Post by r.a.m.memory-boomer64
- Se posso inserire la pubblicità solo in alcune sezioni (che van più
La metti dove vuoi, ad esclusione di siti tipo porno, droghe, alcool,
warez, crack ecc. Leggi il regolamento.
Post by r.a.m.memory-boomer64
forte) del mio sito e se posso "customizzare" i banner perchè si
I colori sì, l'aspetto grafico no.
Post by r.a.m.memory-boomer64
- Se devo, o posso indicare sopra alla colonna di ad-words che si tratta
di link ed (eventualmente) se posso indicare che si tratta di link
Non devi ma puoi.
r.a.m.memory-boomer64
2007-04-16 12:21:15 UTC
Permalink
Ti ringrazio molto per le risposte.

però mi ero dimenticato un ulteriore domanda:

Bisogna dare l'esclusività a google per la pubblicità o è possibile
mettere su banner anche propri, o di altri circuiti banner?
grazie
Gi. E.
2007-04-16 12:34:50 UTC
Permalink
ma leggere il regolamento di GoogleAds è pretendere troppo?
suvvia...almeno la metà delle domande che stai facendo trovano risposta
nelle faq del servizio...

cmq delle ottime spiegazioni sulla questione
pubblicita' e IVA le puoi trovare qui:
http://www.fiscoitaliano.altervista.org/ADSENSE-IVA-FATTURA.htm

Gi. E.
DonnieDarko
2007-04-16 15:41:51 UTC
Permalink
Post by Fester
Post by r.a.m.memory-boomer64
richiede fino ad una certa cifra.
Non è così. Per vendere spazi pubblicitari devi avere partita iva, anche
se fatturi un dollaro all'anno.
esatto, in più mi permetto di aggiungere che inserire pubblicità su un
sito internet è a tutti gli effetti attività d'impresa, quindi non solo
serve partita iva, ma quest'ultima deve anche essere inquadrata
correttamente.

Ora vado OT, sperando di non scatenare un flame

Cose di cui sono convinto:
inserire pubblicità su un sito è attività d'impresa e quindi vanno
rispettati tutti i vari adempimenti...

Dubbi e domande varie:

mettiamo il caso (non è il mio caso, ma è soltanto un esempio) che io
sono un privato e ho un sito in hosting che sta avendo un discreto
successo, ancora è presto per "aprire" un impresa, perchè i
potenziali guadagni sono ancora irrisori, però vorrei continuare a far
crescere il sito per vedere se in un futuro è possibile ricavarci
qualcosa di buono.
a causa dei numerosi accessi contemporanei non basta più un hosting o un
VPS e quindi necessito di un server dedicato con buone prestazioni.

se non ho a disposizione i fondi necessari per "noleggiarlo" quali strade
posso percorrere?

1) Fare una "colletta" tra parenti ed amici.

sarebbe la miglior cosa, ma per vari motivi decido di non considerarla

2) Chiedere un prestito alla banca o "strozzini" simili.

non potendo dare nessuna garanzia sicuramente non me lo darebbero e non
volendo mostrare loro la mia idea di "espansione" in una determinata
"fetta di mercato" difficilmente mi crederebbero sulla parola.

3) Trovare un'azienda abbastanza "pazza" e fidata che decida di
sponsorizzarmi per un tempo limitato...

non sono informato sulle sponsorizzazioni, ma per quello che so
un'azienda/ente sponsorizza un evento o qualsiasi altra cosa in cambio di
un ritorno d'immagine (pubblicità, quindi un cane che si morde la coda)

3a) L'azienda mi da i soldi per noleggiare un server dedicato in cambio di
un banner sul sito

è come se mi avesse pagato per farle pubblicità quindi... dovrei essere
un'impresa

prima che qualcuno esca fuori con
tempo limitato->soldi limitati->collaborazione occasionale...
rispondo che mettere pubblicità su un sito non è un lavoro, perchè è
il sito che lavora per te (ecco perchè si configura come attività
d'impresa)... quindi la collaborazione occasiole non può andar bene.

3b) L'azienda non da i soldi direttamente a me, ma paga la mia parcella
senza risultare nel contratto tra me e il fornitore del server (se non
nella fattura di pagamento)...

non so neanche se si può fare, ma comunque anche in questo caso se
inserisco un banner dell'azienda sul mio sito, credo di non essere tanto
in regola (forse)

3c) L'azienda mi mette a disposizione un suo server

in questo caso credo che scrivendo su tutte le pagine del sito server
gentilmente concesso dall'azienda tal dei tali e un piccolo banner non
dovrebbero esserci problemi

Qualcuno è così gentile da confermare/stroncare le mie supposizioni?
Ci potrebbero essere altri metodi?

e per chiudere in bellezza OT sull'OT:
ma le sponsorizzazioni/donazioni di questo tipo come vanno dichiarate al
fisco?
r.a.m.memory-boomer64
2007-04-16 17:35:12 UTC
Permalink
Post by DonnieDarko
Post by Fester
Post by r.a.m.memory-boomer64
richiede fino ad una certa cifra.
Non è così. Per vendere spazi pubblicitari devi avere partita iva, anche
se fatturi un dollaro all'anno.
esatto, in più mi permetto di aggiungere che inserire pubblicità su un
sito internet è a tutti gli effetti attività d'impresa, quindi non solo
serve partita iva, ma quest'ultima deve anche essere inquadrata
correttamente.
Bè non mi pare sia un gran problema aprire una società semplice.
Post by DonnieDarko
Ora vado OT, sperando di non scatenare un flame
inserire pubblicità su un sito è attività d'impresa e quindi vanno
rispettati tutti i vari adempimenti...
E cioè?



Altro problema è piuttosto la regolarità di pubblicare notizie senza
essere iscritti all'ordine dei giornalisti ed aa tribunale, cosA che
molti blogs trascurano, e inseriscono notizie, peraltro spesso dai
risvolti politici, con periodicità costante: quindi si tratta di una
vera e propria attività giornalistica!
DonnieDarko
2007-04-16 18:19:20 UTC
Permalink
Post by r.a.m.memory-boomer64
Post by DonnieDarko
esatto, in più mi permetto di aggiungere che inserire pubblicità su un
sito internet è a tutti gli effetti attività d'impresa, quindi non solo
serve partita iva, ma quest'ultima deve anche essere inquadrata
correttamente.
Bè non mi pare sia un gran problema aprire una società semplice.
Se hai a disposizione fondi da investire e sei quasi certo che non
andrai in perdita o perlomeno sarai in perdita soltanto per un breve
periodo... sicuramente non è un problema.

Non vorrei dire grosse cavolate, ma siccome risulteresti commerciante...
soltanto di irpef, anche se guadagni 1€, hai un minimale da pagare che,
se non ho fatto male i conti, per il 2007 sono 2651.61€
<http://www.inps.it/bussola/visualizzadoc.aspx?sVirtualURL=/Doc/TuttoINPS/Contributi/Gli_artigiani_e_i_commercianti/I_contributi_per_gli_artigiani_e_per_i_commercianti/index.htm&iIDDalPortale=4729&bLight=true#N65571>
In più hai le altre spesucce...

Se il tuo guadagno deriva solo da adsense, significa che dovresti avere un
sito ben frequentato (almeno credo, non so quanto si possa guadagnare) e
quindi, molto probabilmente un semplice hosting non ti basterebbe...
quindi si aggiungono anche i costi per un servizio migliore e
soprattutto affidabile.
Tieni anche in conto che adsense è una fonte di reddito "sicura" finché
qualcuno clicca sui tuoi annunci... però è anche vero che google è di
"ban facile" quando qualcuno ci clicca un po' troppo spesso, per farti un
dispetto, o soltanto perchè i tuoi utenti sono (estremizzando) per la
maggior parte tutti dentro una "lan" (es fastweb)
Post by r.a.m.memory-boomer64
Post by DonnieDarko
inserire pubblicità su un sito è attività d'impresa e quindi vanno
rispettati tutti i vari adempimenti...
E cioè?
Non sono un commercialista e in rete si trovano molte opinioni
contrastanti... comunque io mi ritrovo d'accordo con "il quadro generale"
che ha tracciato l'utente *sereno* in questo thread
<http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=e7162f16f25d3ec734499b26c6f6f6c8&threadid=1070500&perpage=15&highlight=&pagenumber=1>
non so dirti molto di più, ma un commercialista (forse) saprà aiutarti
meglio
Post by r.a.m.memory-boomer64
Altro problema è piuttosto la regolarità di pubblicare notizie senza
essere iscritti all'ordine dei giornalisti ed aa tribunale, cosA che
molti blogs trascurano, e inseriscono notizie, peraltro spesso dai
risvolti politici, con periodicità costante: quindi si tratta di una
vera e propria attività giornalistica!
Di questo non mi sono mai interessato, ma su it.diritto.internet c'è un
thread (Procedura registrazione testata editoriale online) che forse
potrà interessarti
DonnieDarko
2007-04-16 18:22:16 UTC
Permalink
Post by DonnieDarko
se non ho fatto male i conti, per il 2007 sono 2651.61€
naturalmente ho sbagliato... parlo di commerciante e calcolo artigiano...

per il 2007 sono 2663,85 con licenza di sbagliare di nuovo :-)
DonnieDarko
2007-04-16 18:38:59 UTC
Permalink
Post by DonnieDarko
comunque io mi ritrovo d'accordo con "il quadro generale"
che ha tracciato l'utente *sereno* in questo thread
per scansare equivoci ed evitare discorsi che qui non
c'entrano niente...

per "quadro generale" intendevo gli adempimenti da assolvere e questa
parte di un suo post:

quoto da:
<http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=1a507e666e9760128dff6d0c0bbdd926&postid=10128386#post10128386>
Post by DonnieDarko
1 - lavorare ad uno o più siti, farli crescere, senza guadagnare
2 - quando il sito è sufficientemente visitato aprire l'attività con
partita iva tasse inps ecc. Pagate queste spese il sito darà
1000-2000 euro netti l'anno.
3 - continuare a lavorare al sito e reinvestire almeno parte dei
guadagni
4 - fare ancora il punto 3
5 - fare ancora il punto 3
6 - fare ancora il punto 3, il guadagno aumenta
ecc.
abruzzese
2007-11-25 06:35:48 UTC
Permalink
Post by r.a.m.memory-boomer64
- Google dice iscrivetevi e provate, ma io vorrei sapere in concreto
quanto ci guadagno per ogni click prima di rendere il mio sito
"contaminato dalla pubblicità".
Mediamente 0,05-0,07 dollari a click. Col cambio dollaro-euro
decisamente sfavorevole diventano 0,038-0,054 euro. Mediamente.
Post by r.a.m.memory-boomer64
- Se per essere pagato devo aprire la partita IVA, chiedo questo perchè
...Sì.
Post by r.a.m.memory-boomer64
tempo fa ricordo di aver letto che Google richiedeva come necessaria la
partita IVA, mentre sò che adesso la legislazione italiana non la
...Google è straniera e non si interessa degli adempimenti fiscali di tutti
...gli affiliati in giro per il mondo. Sta a questi conoscere e rispettare
....le leggi del proprio stato.
Post by r.a.m.memory-boomer64
richiede fino ad una certa cifra.
...Non è così. Per vendere spazi pubblicitari devi avere partita iva, anche
...se fatturi un dollaro all'anno.

ma sei sicuro di questo o lo dici per "convenienza" essendo webmaster con
Partita Iva?
si dice che ti paghino anche senza Partita Iva.
e gli altri qui che usano adsense o similari?
hanno tutti un impresa?
lo chiedo solo per curiosità
Zucchino
2007-11-25 14:49:17 UTC
Permalink
Post by Fester
Mediamente 0,05-0,07 dollari a click. Col cambio dollaro-euro
decisamente sfavorevole diventano 0,038-0,054 euro. Mediamente.
Con l'euro ormai a 1,5 dollari siamo a 0,033 - 0,047 euro che al netto
di imposte e contributi diventano poco meno di 0,02 - 0,03 euro a click.
Insomma una remunerazione che ormai rasenta il ridicolo.

Continua a leggere su narkive:
Loading...